Gait Analysis

La Gait Analysis, nota anche come analisi computerizzata del passo, è un esame strumentale che permette di registrare puntualmente, attraverso sistemi ottici ed elettronici di ultima generazione, il cammino di un soggetto. L’esame, infatti, consiste nell’acquisizione di dati precisi relativi all’escursione articolare dell’anca, del ginocchio e della caviglia, monitorando anche le forze trasmesse al terreno durante il cammino e l’attività muscolare.

La Gait Analysis, oltre al suo conclamato utilizzo in ambito sportivo, si rivela particolarmente utile in tutte quelle patologie del sistema nervoso, centrale e periferico, che si caratterizzano per l’alterazione del cammino perché offre informazioni estremamente interessanti per orientare il trattamento farmacologico e riabilitativo e per monitorare e oggettivare l’eventuale, e auspicato, miglioramento della malattia.

L’esame, non invasivo, si svolge all’interno di un ambulatorio appositamente dedicato. Al paziente sono applicati specifici marcatori catarifrangenti sul bacino, sull’anca, sul ginocchio e sulla caviglia, oltre ad elettrodi di superficie lungo gli arti inferiori; il soggetto dovrà quindi camminare lungo un percorso premarcato. Il segnale viene acquisito mediante telecamere poste sulle pareti dell’ambulatorio, pedane di forza posizionate all’interno del pavimento e dagli elettrodi posti sul corpo del paziente.

Grazie alla Gait Analysis è possibile evidenziare alterazioni del cammino non riscontrabili nel corso del normale esame neurologico, l’esame quindi costituisce un importante supporto nell’iter diagnostico e permette di orientare in modo più accurato il trattamento farmacologico e riabilitativo in patologie già accertate.

Al momento di sottoporsi all’esame è utile portare con sé copia di tutta la documentazione clinica, strumentale e farmacologica.

Preparazione / Informazioni utili

La Gait analysis non richiede una preparazione particolare. È comunque opportuno evitare l’applicazione sulla cute, perlomeno dal giorno precedente, di creme, oli, profumi che potrebbero interferire con l’applicazione degli elettrodi di superficie e con il rilevamento del segnale.