Visita specialistica ginecologica

La visita specialistica ginecologica è l’indispensabile controllo che è buona norma svolgere periodicamente al fine di monitorare lo stato di salute dell’apparato uro-genitale femminile. Nel corso della visita, infatti, il medico ginecologo procede alla diagnosi di eventuali patologie e dispone gli ulteriori accertamenti che si dovessero rendere necessari.

La visita ginecologica si svolge con la raccolta anamnestica dei dati della paziente, seguita dall’esame obiettivo. Quest’ultimo si distingue in diverse fasi: esame ispettivo dei genitali esterni e della vagina, controllo della portio uterina (cervice) con introduzione dello speculum, esame palpatorio dei genitali interni (utero e sedi annessiali, ossia ovaie, tube di Fallopio, legamenti uterini). La visita si svolge sul classico lettino ginecologico con la paziente in posizione litotomica.

Accanto alla normale prevenzione, soprattutto in ottica oncologica, è utile sottoporsi alla visita specialistica ginecologica ogniqualvolta si presentino disturbi, soggettivi e/o oggettivi, che riguardano la sfera genitale, nonché per tutto ciò che concerne la contraccezione.

Non è necessario svolgere alcuna tipologia di esame precedentemente alla visita.