Diagnostica

MOC Dexa | Villa Esperia

La MOC Dexa, Mineralometria Ossea Computerizzata o anche Densitometria Ossea Computerizzata, è un esame diagnostico che valuta la densitometria, la concentrazione di minerale (calcio) nel tessuto osseo. Grazie alla MOC è possibile comprendere se la mineralizzazione delle ossa è diminuita e quindi diagnosticare l’osteoporosi, anche precocemente.

»
tac

La TAC è una metodologia di diagnostica per immagini introdotta in ambito medico negli anni ’70 e fortemente evolutasi nel tempo sino a giungere alle tecnologie attuali della tomografia multistrato a spirale, superando il semplice piano assiale. Sfruttando come i raggi X, la TAC (più correttamente TC) permette di indagare pressoché tutto il corpo umano, rappresentandolo, grazie a complessi software, in sezioni poi ricostruite sui diversi piani e anche in 3d. »

Bioimpedenziometria

La Bioimpedenziometria è un esame di diagnostica strumentale che permette di valutare alcuni valori fondamentali della composizione corporea e si rivela dunque di grande utilità in relazione alla consulenza dietistica e alla definizione di un’eventuale dieta per avviare un percorso di dimagrimento graduale e controllato. »

dlco

La Diffusione alveolo-capillare del monossido di carbonio, nota anche come DLCO (Diffusion Lung CO) è un esame incruento che permette di individuare un eventuale deficit di capacità di trasferimento dell’ossigeno ai tessuti, legata a patologie respiratorie, cardiologiche e/o ematologiche. »

Ecocolordoppler agli arti inferiori

L’Ecocolordoppler agli arti inferiori e/o superiori è una tecnica diagnostica strumentale che permette lo studio dei vasi (arteriosi e/o venosi) degli arti inferiori (gambe) e di quelli superiori (braccia). »

Ecocolordoppler tsa

L’Ecocolordoppler TSA è un esame di diagnostica strumentale teso alla valutazione dello stato dei tronchi sovra aortici. »

Ecocolordopplergrafia cardiaca transtoracica

L’Ecocolordopplergrafia cardiaca (nota anche come ecocardiografia) è un esame di diagnostica strumentale assolutamente indolore e non invasivo che, attraverso l’uso degli ultrasuoni, permette di valutare l’anatomia del cuore, la morfologia delle camere e delle valvole cardiache, le dimensioni, il movimento delle pareti e la forza contrattile del muscolo cardiaco. »

Ecografia

L’ecografia è una metodica di diagnostica per immagini incruenta e priva di effetti collaterali che sfrutta gli ultrasuoni, onde sonore ad altissima frequenza, non udibili dall’orecchio umano, ma capaci, “rimbalzando” sui tessuti di visualizzarli su un monitor medicale.

»

L’Elettrocardiogramma è un esame strumentale utilizzato per la registrazione esterna dell’attività elettrica del cuore; costituisce un accertamento indispensabile per il primo screening nel corso della visita cardiologica. »

L’Elettromiografia semplice (EMG) e l’Elettroneurografia (ENG) sono esami diagnostici strumentali effettuati dal medico specialista in neurologia, mirati allo studio delle malattie del sistema nervoso periferico e dei muscoli, per studiare e localizzare le eventuali lesioni e stabilirne il grado di gravità. L’esame è utile in particolare per valutare patologie quali le radicolopatie, le miopatie e le sindromi da intrappolamento come la sindrome del tunnel carpale. »

L’Emogasanalisi arteriosa sistemica è un particolare esame del sangue, che prevede il prelievo del campione dall’arteria radiale (polso) o, più raramente, dall’arteria brachiale (faccia anteriore del gomito) o dall’arteria femorale (inguine). »

Holter ecg

L’ Holter ECG (ElettroCardioGramma) è un esame di diagnostica strumentale che permette la registrazione dell’attività elettrica del cuore nell’arco di 24 ore. »

holter pressorio

L’Holter pressorio è un esame che permette di monitorare la pressione arteriosa nel corso di 24 ore e si rivela utile per valutare l’andamento della pressione in relazione a diverse patologie cardiologiche. »

La Mammografia è un esame di diagnostica radiologica tradizionale che si basa sull’utilizzo dei raggi X, onde elettromagnetiche molto penetranti che, attraversando i tessuti del corpo, riescono ad imprimersi su una lastra fotografica. »

Pulsossimetria notturna

La Pulsossimetria notturna è un esame diagnostico-strumentale utilizzato per il controllo notturno, durante il sonno, della saturazione ossiemoglobinica (la saturazione dell’ossigeno nel sangue, di norma pari o superiore al 95%). »

Radiologia tradizionale

La radiologia tradizionale costituisce la metodica di diagnostica per immagini più classica e di più ampio utilizzo, che utilizza i raggi X, onde elettromagnetiche di frequenza molto penetrante che sono in grado di attraversare i tessuti del corpo e di imprimersi su una lastra fotografica creando un’immagine. Grazie alle tecnologie sempre più nuove, i rischi connessi all’utilizzo dei raggi X sono contenuti, attraverso la riduzione della dose erogata per ciascun esame. »

La spirometria semplice è un esame non invasivo che permette di misurare i volumi polmonari dinamici, ossia la quantità di aria mobilizzabile dai polmoni del paziente. »

Test cardiovascolare da sforzo

Il Test cardiovascolare da sforzo è un esame che permette di registrare l’attività elettrica del cuore e la pressione arteriosa del paziente in condizioni di sforzo fisico, aiutando quindi a valutare la risposta dell’apparato cardiocircolatorio e a valutare eventuali risposte patologiche (quali ischemia cardiaca, aritmie, anomalie pressorie) in paziente in cui si sospetti una patologia cardiovascolare. »

test del cammino dei 6 minuti

Il Test del cammino dei 6 minuti è un esame molto utile per valutare la resistenza del paziente allo sforzo o per evidenziare singole problematiche collegate a diverse disabilità. Il test, infatti, permette di registrare e successivamente analizzare la distanza che il paziente, camminando il più velocemente possibile, riesce a percorrere nel corso dei sei minuti, nonché alcuni parametri cardio-polmonari significativi. »

Test di broncodilatazione farmacologica

Il Test di broncodilatazione farmacologica (detto anche Test di reversibilità con broncodilatatore o Prova farmacodinamica di reversibilità) consiste in una spirometria semplice eseguita a seguito di terapia con farmaci broncodilatatori, somministrati al paziente circa trenta minuti prima di eseguire l’esame. »

Una struttura per la salute e il benessere psico-fisico